Giovedi, 27 luglio 2017 - ORE:08:47

Rumore Bianco: che passione!


Rumore-Bianco

Il rumore-bianco è quello che potremmo considerare senza dubbio il rumore preferito, cioè il rumore che non dà fastidio e che anzi distende gli animi; per alcuni chiaramente questo tipo di suono risulterà fastidioso, ma basta guardare il numero di visualizzazioni  presenti sui video di Youtube inerenti ai rumori-bianchi, per capire a quanti piacciono e perché.

Il rumore-bianco è quel tipo di suono che è caratterizzato dalla stessa energia sulle varie frequenze, di modo che lo spettrogramma risulti piatto, senza subire variazioni di ampiezza; si tratta quindi dei suoni prodotti dagli elettrodomestici quali l’asciugacapelli ( fohn o phon come maggiormente chiamato), l’aspirapolvere, le ventole del pc, la lavatrice, oppure quel rumore che si percepisce all’interno dell’abitacolo di un aereo.

Milioni di persone utilizzano e ricercano questo tipo di suono per il semplice motivo, che è riconducibile alla ricerca del relax; infatti questi rumori-bianchi sono capaci di emettere le tre tipologie di rumore che più deliziano l’orecchio umano. Molti infatti provano piacere nell’ascoltare questo suono, e c’è anche chi grazie a questo ha creato una specie di business: negli Usa infatti sono stati creati dei macchinari appositi per la riproduzione di questi suoni, chiamati “Sleep Mate“.

Ecco perchè il rumore bianco ci piace così tanto

Queste “melodie” suscitano un rilassante piacere anche perché in qualche modo sono riconducibili ad una situazione vissuta nella primissima infanzia; molti bambini infatti si addormentano ascoltando il rumore dell’asciugacapelli o dell’aspirapolvere, e sentendoli poi da adulti il subconscio li rimanda a quei momenti felici.

Come tipologia di suono non è molto conosciuta ed è trattata con molta sufficienza, anche se come speigato precedentemente, riesce a riunire un gran numero di sostenitori, che grazie anche alla diffusione sul web di file che riproducono questi suoni  sono sempre in crescendo.

Rumore-Bianco

Per la sua “chiarezza” il rumore-bianco serve a coprire altri tipi di rumori molesti come quelli generati dal traffico, dallo sferragliamento, dalle urla della strada.

In alcuni casi è consigliato per chi cerca un aiuto nella concentrazione, inoltre è usato negli apparecchi acustici come terapia per chi soffre di acufene, e talvolta per provocare allucinazioni uditive.  La continua ripetizione di questi suoni costituisce una non-informazione per la psiche, che automaticamente si allontana da pensieri complessi, e va in una sorta di stallo.

Quindi non bisogna avere paura di queste “melodie” se avete bisogno di rilassarvi, e di tenere lontano per un po’ i compiti opprimenti della routine quotidiana, provate ad ascoltare per un po’ il “dolce cullare” dei rumori-bianchi.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 0 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.