Mercoledi, 22 novembre 2017 - ORE:19:17

Emma, 19 anni, ha i piedi più grandi d’Europa

piedi più grandi

piedi più grandi

Smartwatch free

A detenere questo record così particolare è una ragazza di 19 anni che vive a Worcester, Emma Cahill. La ragazza, ha i piedi lunghi ben 33cm, che corrispondono a 13″. La sua crescita è stata sproporzionata sin da quando era ancora bambina, infatti questo problema è comparso all’età di 9 anni e sembra non ci sia alcun metodo per rimpicciolire la dimensione dei piedi.

Il più grande rammarico di Emma è il fatto che non potrà mai indossare scarpe alla moda come tutte le sue coetanee, come ad esempio scarpe con i tacchi.

Ecco dove Emma è costretta a comprare le proprie scarpe

A questo grande disagio si associa il fatto che le scarpe siano quasi introvabili, infatti vengono realizate su misura, da un apposito negozio tedesco, dove un paio di scarpe costa circa 100 dollari. Emma Cahill: «Possiedo un paio di tacchi alti ma non sono di gran classe, vorrei tanto poter indossare scarpe carine così come fanno tutte le altre mie coetanee».

Alla base di questa notizia che può suscitare sicuramente tanta audience, c’è lo sconforto di una ragazza che si trova con un disagio molto buffo visto da occhi altrui. Però questo problema  può essere tranquillamente generalizzato a tutte quelle deformità o condizioni fisiche che costruiscono una vera e propria barriera nelle relazioni interpersonali. Quante volte vi è capitato di andare al supermercato,all’università o in farmacia e vedere persone con alcuni problemi più o meno gravi? La tendenza generale della gente è sempre quella di irrigidirsi e di far finta di nulla, oppure al massimo avere reazioni sgradevoli. Ebbene questo è uno tanti e grossi limiti umani, nessuno alla fine è perfetto, resta solo da capire come risolvere la questione.

Emma può superare il problema di avere i piedi più grandi d’Europa

Il modo migliore per superare le paure di un eventuale reazione sgradevole è la consapevolezza di avere intorno persone che comprendono veramente a fondo i propri disagi, perchè senza questa conoscenza di fondo la gente non si renderà mai conto della sofferenza che una persona si porta dietro.

Questa morale ricorre spesso in tanti cartoni della Disney in cui il protagonista odia o deride qualcuno o qualcosa, e poi il fato decide di punirlo ripagandolo con la stessa moneta.

La lista sarebbe veramente lunga: Dalla “Bella e la Bestia” a “Koda Fratello Orso“, dal film “Beastly” con Alex Pettyfer al più divertente “Quel pazzo venerdì“.

Ma la lista potrebbe continuare per ore. Tutti esempi di cartoni animati il cui scopo è far comprendere al povero malcapitato che le impressioni immediate non sono sempre come uno sia immagina che siano, nè tanto meno si deve mantenere sempre la stessa convinzione che sta alla base di un ragionamento. La verità è che ognuno è come vuole essere agli occhi degli altri, occorre solo una manciata di personalità e tanta sopportazione.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 1 second
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.