Lunedi, 25 settembre 2017 - ORE:13:27

La dura legge dell’ex fidanzato che ti spia dalla soffitta

spiare

ex fidanzato che ti spia

Sarà che va di moda, sarà che la gente non sa più cosa inventarsi per uscire sulle prime pagine di giornale, ma questa in effetti puzza molto di contesto stalking in forma alternativa. Niente minacce o ansia per la malcapitata, ma allo stesso tempo una persona che ti spia 24 ore su 24, senza che tu ne sia a conoscenza.

In effetti quest’uomo, il cui nome resta ignoto, ha deciso di farla grossa: intrufolarsi di nascosto nella casa della sua ex fidanzata Tracy, infermiera con residenza a Rock Hill (in North Carolina), per poi rinchiudersi nella soffitta situata all’ultimo piano dell’abitazione.

L’intento dell’uomo, secondo le indagini della polizia, era spiare costantemente la donna attraverso la bocchetta dell’aria, che collegava il piano inferiore alla soffitta.

Una relazione praticamente mai nemmeno cominciata. Infatti Tracy e l’uomo, di 44 anni, si erano conosciuti e avevano avuto una breve relazione 12 anni prima; poi il nuovo incontro a distanza di un anno dove l’uomo si offre gentilmente di riparare le serrature delle porte dell’abitazione di Tracy.

Da qui l’inizio del piano. L’uomo mangia  e vive nella soffitta, tenendo sotto controllo la donna e i figli. Una storia che farebbe rizzare i capelli a tutte quelle donne che sono indipendenti e vivono da sole. Ad ogni modo l’uomo è stato improvvisamente scoperto alle 2:30 di notte del 13 settembre.

In questa sfortunata e bizzarra vicenda il merito di aver scovato l’uomo va ai 5 figli di Tracy che, sentendo diversi rumori provenire dalla soffitta, hanno dato un primo allarme. Si credeva infatti che vi fosse un animale selvatico o ancora peggio un ladro. E invece era solo l’uomo che Tracy aveva conoscito 12 anni fa, uscito di prigione da qualche mese e con diversi precedenti penali leggeri. L’uomo, una volta appurato di essere stato scoperto, si è dato alla fuga.

Questa pare essere la dure legge dell’ex fidanzato che ti spia dalla soffitta

L’indiziato pare essere ancora a piede libero, la polizia lo descrive come un uomo di carnato scuro e pesante circa 170 libbre (77 kg). La donna ha chiesto alla stampa locale di non rivelare il nome e cognome dell’uomo, nonchè di tenere nascosto il proprio cognome. Il tutto per una questione di privacy.

In conclusione una vicenda curiosa, che lascia un’ombra di dubbio su tutti quei casi che attualmente ancora non vengono segnalati. Provate a dare un’occhiata alla vostra soffitta, non si sa mai che vengano fuori le vostre ex fiamme.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 48 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.