Venerdi, 22 settembre 2017 - ORE:04:29

Ecco la bevanda che risolve tutti i problemi tipici dell’estate!! Prepararla è semplicissimo. Guardate qui..


La Centella asiatica è una pianta curativa appartenente alla famiglia delle Ombrellifere. Sin dai tempi antichi, è stata impiegata in Madagascar, India, Ceylon e Isole Mauritius, dove nasce spontaneamente, contro malattie della pelle, come lupus e ulcerazioni. Questa incredibile pianta protegge la salute, il tono e l‘elasticità dei tessuti favorendone il risanamento e regolando lo scambio tra la microcircolazione e i tessuti. La Centella contiene triterpeni, quercetina, vellarina, flavonoidi steroli, tannini, resina, acidi grassi e saponine. La sua funzione eudermica, benefica per i tessuti, è dovuta all’azione combinata di 3 composti terpenici: asiaticoside, acido asiatico, acido madecassico, in quanto gli acidi liberi della miscela stimolano l’incameramento di lisina e prolina nell’endotelio vascolare, la parete che riveste internamente i vasi. La centella, dall’azione vasoprotettrice e drenante, è efficace per contrastare l’insufficienza venosa periferica che provoca gonfiore, la cellulite e la pelle a buccia d’arancia. Si può scegliere tra: Tintura madre, 30 gocce in poca acqua, 3 volte al dì prima dei pasti. Per eliminare i liquidi in eccesso, si possono anche diluire 40 gocce di tintura madre di centella in un litro di acqua. Rimedio omeopatico, Centella Asiatica 1 DH, 50 gocce in poca acqua, da assumere prima di cena. Crema ed olio a base di centella asiatica, da applicare ogni giorno, da una a due volte, aiutano a completare la cura. Si effettuano massaggi circolari e ascendenti nelle zone critiche. Edema arti inferiori: Centella asiatica in tintura madre, 30 gocce in poca acqua, 3 volte al dì prima dei pasti. Si può inoltre applicare localmente una pomata a base di Centella. Per le persone che sanno già di soffrire di questo disturbo tipicamente stagionale, sarebbe utile intraprendere questa cura qualche tempo prima dell’esplosione del gran caldo. La flebite è un’infiammazione delle vene e, quando interessa un vaso superficiale, si manifesta con dolore e arrossamento lungo il suo decorso. La Centella asiatica ha un’azione stimolante a livello linfatico, venoso e anche nervoso e in questi casi è utile assumere l’estratto secco titolato, 1-2 compresse da 300mg al giorno per almeno 3 mesi. Quando si hanno sanguinamenti dal naso dovuti a piccole varici, è utile migliorare il tono del connettivo e rinforzare la parete dei vasi sanguigni con Centella asiatica in estratto secco, di 3 capsule da 300 gr di ognuno al dì, per 15-20 giorni. CONTINUA A LEGGERE



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 36 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.