Giovedi, 27 luglio 2017 - ORE:08:46

Tre curiosità sulla cartomanzia che non sapevi

cartomanzia

cartomanzia

Se la curiosità su cartomanti e affini è forte bisogna avere… un occhio di riguardo!

Esistono tecniche per leggere il linguaggio del corpo, per capire che persona sei dal tuo modo di vestire e dalla tua istruzione. Chiunque le può imparare con un po’ di pazienza, non è necessario essere sensitivi. Mettere in dubbio l’esistenza di bravi maghi o brave cartomanti non è l’obiettivo di questo articolo in cui, invece, vi sveliamo tre tecniche tra quelle messe in atto durante la lettura delle carte.

Cold Reading: letteralmente “lettura a freddo” consiste nella capacità avere in breve tempo delle informazioni su una persona che non conosciamo. Il suo linguaggio corporeo, il suo modo di parlarle, l’età, lo stile etc etc ci parlano di lei e ci possono aiutare a fare delle predizioni -come negli oroscopi.. se ti interessa leggi qui!-. Chi fosse pratico della Cold Reading e sapesse anche leggere i Tarocchi userà l’una come potenziamento dei secondi.

La combinazione di queste due pratiche svolte nel migliore dei modi ci può dare l’illusione che i cartomanti sappiano veramente leggere nel nostro futuro. In realtà entrano in gioco diversi fattori tra cui quelli principali sono la psicologia e la statistica.

Shotgunning: da “shotgun” che è il fucile a pompa. Questo termine si adatta bene alla tecnica usata per leggere chi si ha davanti: come una raffica di tantissimi proiettili si “sparano” frasi finché una non colpisce la persona. Individuata l’ipotesi che ha scosso l’interlocutore la si approfondisce. Questa tecnica è un po’ meno nobile della Cold Reading perché si fa leva sulle reazioni altrui senza sforzarci di osservare come nella Cold Reading.

Effetto Barnum: noto anche come effetto Forer, il termine viene dal celeberrimo imprenditore e circense Phineas Taylor Barnum. tra il 1872 e il 1880 Barnum diede vita a uno dei circhi più famosi al mondo. L’effetto Barnum gioca sulla convinzione dell’interlocutore che la predizione che gli viene fornita, seppur molto generica, sia calzante alla sua situazione.

cartomanzia2

Leggere le carte non significa per forza essere sensitivi. Essere in grado farlo in modo professionale significa aver sviluppato anni di esperienza e pratica: le carte hanno tantissimi significati e sta al cartomante individuare quelli che meglio si adattano a lui/lei stesso/a (dato che le carte di leggono anche per se stessi) o all’interlocutore. Per esempio i Tarocchi offrono una ricca rete di significati che permettono alle persone di approfondire la conoscenza di loro stesse. Quando si è più coscienti si è anche in grado di prendere decisioni.

Nessuna tra le brave cartomanti vi dirà cosa fare e cosa non fare, semplicemente leggerà qualcosa di voi che non sapevate o che nascondevate a voi stessi.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 11 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.