Mercoledi, 22 novembre 2017 - ORE:19:05

10 cose (belle) che forse non sai sulla cacca. Non crederai sicuramente alla n.1


E’ sempre poco gradevole parlare della cacca, lo sappiamo, ma ci sono alcune cose che dovete assolutamente sapere. 1. Contiene metano e può generare energia elettrica: attraversa un sistema di digestori che agisce trasportando il calore da un motore a un generatore, successivamente può trasformarsi in biogas e bruciato, generando così energia, proprio come succede a Castelbosco, dove il piano terra del castello tardo medievale è riscaldato grazie al letame dei bovini che sono allevati nell’azienda agricola adiacente. 2. Può combattere la desertificazione: voi sicuramente non lo saprete, ma il letame è uno tra i concimi organici più apprezzati. Fertilizza e grazie alla presenza dell’azoto, del fosforo e del carbonio, aiuta a migliorare le caratteristiche fisiche del terreno e così diventa un prezioso alleato contro la desertificazione. 3. Può risolvere i problemi di carenza idrica: la fondazione Bill & Melinda Gates stanno lavorando a riguardo stanno lavorando a un nuovo tipo di impianto di trattamento dei rifiuti. Il macchinario si chiama OmniProcessor ed è così innovativo che secondo la Fondazione sarà capace di produrre fino a 86mila litri di acqua al giorno e 250 kW di energia elettrica con i rifiuti organizzi di circa 100mila persone. La prima città che può testare il tutto sarà il Dakar in Senegal a fine 2015. 4. E’ materiale edile: mescolato con l’argilla, fin dall’antichità la cacca è utilizzata come materiale edile per capanne e abitazioni. In India, dopo il terremoto del 2001, alcune Ong hanno ricostruito il villaggio di Gandi No Gao grazie allo sterco di vacca e di asino come materia grezza per mattoni, malta e intonaco. 5. Per avere 300 quintali di latte, si producono 1.000 quintali di sterco: nell’azienda agricola di Catelbosco si ospitano 2.500 bovini di razza selezionata per produrre il latte per il Grana Padano, e automaticamente, facendo dei calcoli, per avere 300 quintali di latte si produce 1.000 quintali di sterco. 6. Può essere utilizzata come benzina: in Inghilterra, l’impianto fognario di Wessex Water, è la risorsa che alimenta il bus a biometano che va dalla città di Bath all’aeroporto di Bristol. Un pieno di gas equivale alla cacca prodotta da ben 5 persone in un anno ed è semplicemente sufficiente per fare 190 chilometri. Automaticamente inquina di meno rispetto al diesel. 7. Ha un forte potere oracolare: ciò lo sostiene Massimo Torrigiani che è un coordinatore del comitato scientifico del PAC (Padiglione d’Arte Contemporanea). “La merda rompe gli schemi della formalità e trasforma ogni discorso in una situazione carnevalesca, regalando all’oratore un grande potere” 8. E’ un antico rimedio farmaceutico: Il trattato “Naturalis historia” di Plinio insegna che lo sterco di vitello, se viene impastato a mano con l’olio e la gomma veniva consigliato per eliminare i segni rossi e le macchie della pelle, la cenere di escrementi curava angine, tonsilliti e abbassamenti dell’ugola e lo sterco di capra era un antidoto contro le punture di scorpione. 9. Un giorno potrebbe tornare in tavola: in Norvegia, nell’impianto pilota Technology Centre Mongstad, sono riusciti a trasformare l’anidride carbonica in cibo per i pesci d’allevamento. Come hanno fatto? Producendo semplicemente Omega-3 dalle alghe coltivate in un flusso di CO2. 10. Lo scarabeo stercorario era venerato dagli antichi Egizi: la specie di scarabeo che si nutre di sterco e lo raccoglie in pallottole che fa rotolare accanto a sé era associato a Khepri, il dio del Sole nascente. Si diceva che questo dio ogni giorno creasse il sole e lo facesse ruotare in un modo simile a ciò che fa lo scarabeo stercorario con la pallottola creata. CONTINUA A LEGGERE

Smartwatch free


Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 38 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.